Loading...
Produzioni 2019-03-27T18:26:00+00:00

NEAPOLIS MANTRA

Danza: Emanuela Bianchini – étoile, i solisti della Mvula Sungani Physical Dance    Musica: Enzo Gragnaniello (voce e chitarra), Pietro Gallo (mandolina), Erasmo Petringa (violoncello)    Musiche originali: Enzo Gragnaniello    Costumi, scene e lighting: MSPD Studios    Coreografie: Mvula Sungani ed Emanuela Bianchini    Regia: Mvula Sungani

Un opera mutidisciplinare che ideata dal regista e coreografo italo-africano Mvula Sungani che vede insieme in scena l’etoile Emanuela Bianchini e la forza della sua physical dance ed Enzo Gragnaniello e la forza della sua voce black. Uno spettacolo globale di interazione e compenetrazione tra danza e musica live, un moderno volano della cultura partenopea contemporanea co-prodotto da Arealive e CRDL ed in collaborazione con Sorrento Incontra, MSPD Studios, Calandra Institute – City University of New York e ILICA USA.
La creazione, ispirata dall’omonimo album inciso nel 1998 dal cantautore napoletano, e omaggio ai 20 anni dell’incisione della canzone Donna interpretata dall’indimenticata Mia Martini, indaga la ricerca dell’essenziale, dove il corpo e la voce diventano ponte tra il reale e l’irreale e vogliono far entrare chi assiste in una dimensione onirica, tantrica in un viaggio nelle origini più vere e viscerali di Napoli, città che nelle sue più profonde contraddizioni ama i suoi figli, e come una madre li protegge e li custodisce gelosamente.
Un percorso emozionale che parte dall’intimo, e che entra in una narrazione astratta e visiva nell’intento di evocare storie di donne, madri e figlie, di compagne amate, cercate, perdute, desiderate, donne fatte di terra, di aria, di emozioni, di aspettative e di delusioni.
La regia pensata per creare un atmosfera essenziale, apparentemente scarna, vive di forti suggestioni visive nello spazio scenico che muta continuamente al passo con le costruzioni fatte di corpi perfettamente in armonia con i testi e la musica, sapientemente scolpiti da luci ed effetti visuali innovativi.
La physical dance, tecnica ideata da Mvula Sungani ed Emanuela Bianchini, peculiare della loro compagnia e che sta ricevendo prestigiosi riconoscimenti nel mondo, alternerà costruzioni coreografiche evocative a momenti più etnici e spirituali.
La colonna sonora toccherà i grandi successi di Gragnaniello, eseguiti live in versione acustica, che l’autore ha scritto per se stesso e per grandi interpreti quali Roberto Murolo, Mia Martini, Andrea Bocelli, Dulce Pontes, Arisa e altri, uniti in questa nuova opera ad alcuni brani del nuovo album Lo chiamavano vient’ ‘e terra ed alle sue più suggestive musiche da film.

CARUSO

In occasione del trentennale dell’incisione di Caruso, brano di sublime ispirazione che ha avuto uno enorme successo internazionale (con oltre cento versioni in altrettante lingue), scritto e musicato dal grande Lucio Dalla e dedicato ad uno dei più grandi tenori di fama mondiale qual è stato Enrico Caruso, il regista e coreografo Mvula Sungani in collaborazione con il Comune di Sorrento, ha ideato e creato per l’étoile Emanuela Bianchini una nuova opera coreografica dal titolo Caruso. Caruso vuole essere un omaggio all’Italia, a Sorrento e a due artisti che negli ultimi secoli l’hanno resa grande nel mondo: Enrico Caruso e Lucio Dalla. Arie d’opera cantate da Caruso e canzoni interpretate da Dalla, unite dalla world music eseguita dal noto ensemble siciliano Unavantaluna, saranno rese “tridimensionali” grazie all’étoile Emanuela Bianchini e la Mvula Sungani Physical Dance.

ODYSSEY BALLET

Odissey Ballet, Una storia d’amore mediterranea, un balletto innovativo in cui la Physical Dance di Mvula Sungani si fonde con le musiche etniche dell’area mediterranea. La contaminazione alle base della creatività dell’artista italo-africano, la forte matrice etnica della sua ricerca, l’innovazione dei linguaggi proposti, il tema dell’integrazione del “diverso” molto caro al regista e coreografo che ha vissuto un’infanzia complessa per le sue origini africane in un Italia che all’epoca non era pronta a comprendere l’altro e quello dell’emergenza umanitaria relativa ai clandestini che sta vivendo il nostro meridione, vogliono porre l’accento sull’odissea di chi nel mare vede il futuro e nel mare ripone tutte le sue speranze, le speranze di chi vorrebbe solo poter vivere una vita serena con chi ama. Questa nuovissima opera multidisciplinare può essere un momento di riflessione sulle tematiche sociali attuali. Il cast di altissimo livello vede l’etoile Emanuela Bianchini ed i solisti della Mvula Sungani Physical Dance danzare su musiche originali scritte dallo stesso Mvula Sungani e da Riccardo Medile. La regia e le coreografie sono di Mvula Sungani, le musiche originali e di origine popolare, i costumi di dello stilista Giuseppe Tramontano, le luci le scene ed i multimedia degli MSPD Studios.

REPERTORIO

BODYES and WORDS 2017 con Emanuela Bianchini e la Mvula Sungani Physical Dance, CON-Certo 2017 con Emanuela Bianchini e la Mvula Sungani Physical Dance, CARUSO 2016 con Emanuela Bianchini, la Mvula Sungani Physical Dance e gli Unavantaluna, STEPS IN SPACES 2016 con Emanuela Bianchini e la Mvula Sungani Physical Dance, ODYSSEY BALLET  2015 con Emanuela Bianchini e la Mvula Sungani Physical Dance, DANZE DAL MARE 2.0  2014 con Emanuela Bianchini, la Compagnia, Mauro Palmas e Rigel Quartet, IL VESTITO DI MARLENE – La physical dance incontra il rock 2014 con Emanuela Bianchini, Emilio Cornejo, Cristiano Godano, Luca Bergia, Riccardo Tesio e la Compagnia, FANTASIA 2.0 2014 con Emanuela Bianchini, Riccardo Medile e la Compagnia, TE ODIO IN TANGO 2013 con Emanuela Bianchini, Emilio Cornejo e la Compagnia, SOLILOQUI 2013 con Emanuela Bianchini e Mvula Sungani, ATLANTIDE – Serata etnica 2013 con (danza) Emanuela Bianchini, Emilio Cornejo, Sandra Kotelnikova, Alessia Demofonti e la Compagnia, (musica) Elena Ledda, Mauro Palmas, Riccardo Medile, Salvatore Zambataro, Salvo Russo, Gianni Migliaccio, FANTASIA 2013 con Emanuela Bianchini, Riccardo Medile e la Compagnia, ITALIA LA MIA AFRICA 2012 con Emanuela Bianchini, Alessio Carbone, Mvula Sungani, Riccardo Medile e la Compagnia, NON SOLO BOLERO 2011 con Emanuela Bianchini, Kledi Kadiu e la Compagnia,  HO APPENA 50 ANNI 2010 con Emanuela Bianchini, Raffaele Paganini e la Compagnia, OMAGGIO A BEJART 2009 con Emanuela Bianchini, Raffaele Paganini e la Compagnia, RITRATTI DI CINEMA 2008 con Emanuela Bianchini, Nino Rota Ensemble e la Compagnia,
ETNIKA 2007 con Emanuela Bianchini, Elena Ledda, Mauro Palmas, Lia Careddu, Luigi Lai e la Compagnia,  LA CITTA’ DEGLI ANGELI 2006 con Emanuela Bianchini, Ecovanavoce e la Compagnia,  MEDITERRANEO 2005 con Emanuela Bianchini e la Compagnia,  SUD AFRICA 2004 con Emanuela Bianchini, Mvula Sungani e la Compagnia, BERNARDA ALBA 2003 con Emanuela Bianchini, Mvula Sungani e la Compagnia, PORTRAIT II 2002 con Emanuela Bianchini e la Compagnia